Carciofo spinoso sardo
Produzione carciofo spinoso sardo

Produzione carciofo spinoso sardo e melone - Cooperativa Valle del Coghinas

coltivazione carciofo spinoso sardo, carciofo sardo

La cooperativa Valle del Coghinas, grazie alle decine di produttori associati, permette una estesa coltivazione nel territorio della Bassa valle del Coghinas.
La coltivazione principale, è quella del carciofo spinoso sardo, che parte dal mese di Luglio ed agosto con la messa a dimora dei capolini, per consentire alla pianta la produzione nel periodo invernale, dal mese di Ottobre con i primi prodotti.
Coltivazione carciofo spinoso sardoGli ovuli possono, a seconda dei casi essere messi a dimora preventiva in vaschette, o direttamente sul campo.

I coltivatori associati alla cooperativa, conferiscono quindi il prodotto nello stabilimento cooperativo, per la successiva lavorazione e confezionamento dedicato.

Attualmente il carciofo spinoso sardo, ed in parte il romanesco, coprono buona parte della coltivazione locale, essendo il prodotto, una carattestica produttiva della Valle, da diverse generazioni, risalendo, le produzioni nel territorio, intorno agli anni '20 (interrotte poi durante il periodo della seconda guerra mondiale, e ripresi nei periodi successivi).

Per ciò che riguarda il carciofo spinoso, la varietà che viene coltivata è la "Cynara Scolymus L".

La produzione cooperativa è ulteriormente incrementata dalla coltivazione della tipologia di carciofo romanesco, anch'esssa molto richiesta dal mercato, e dalla Melone coltivazionecoltivazione infine del melone, coltura particolarmente adatta alle caratteristiche microclimatiche e di terreno locale, che integrano e completano il ciclo produttivo, nel periodo estivo, così da garantire una produzione annuale continua.
Oltre alle colture sopra indicate il grano costituisce ulteriore elemento produttivo, nei periodi che vanno per la coltivazione a partire da Ottobre/Novembre, per consentire la raccolta nel mese di Luglio.










Facebook
Google+
Twitter